Telodico iocosa

UN BAR SENZA PACE

BardellaPace collageIeri un vertice in Campidoglio. A breve una mozione che sarà discussa in Consiglio Comunale e un'interrogazione parlamentare. Oggi la raccolta di firme contro la chiusura.

Il Caffè della Pace, storico luogo "di punta" della vita nottura romana, sta rischiando di chiudere i battenti. A contratto scaduto, un istituto religioso tedesco ha deciso di comprare l'intera palazzina obbligando il Caffè allo sfratto. Una sconfitta per Roma e per i romani che, per l'ennesima volta, si vedono privati di un vero e proprio simbolo rappresentativo della Città. Dall'Ottocento il Caffè della Pace è cuore pulsante di Roma, luogo d'incontro e di scambio delle idee di scrittori, musicisti e cineasti come Spike Lee, Federico Fellini, Ungaretti, Madonna e tanti personaggi del jet set italiano e internazionale.
Oggi, piegato dalle logiche del mercato, è obbligato a chiudere portando via con sé i ricordi di 3 generazioni e un enorme pezzo di storia. Già 14 botteghe del centro, con i loro antichi mestieri, sono state costrette ad alzare i tacchi e cedere alla crisi - e ai squaletti che ci sguazzano - le loro memorabili identità.
Romani, firmiamo! Firmiamo perché la cultura e la creatività che ci rappresentano e ci distinguono dal resto del mondo vengono dall'emozione e dall'atmosfera che solo posti unici come questo possono dare.... Oltre che da un buon caffè :)

FOLLOW